Fitness Nerd

in Blog

Sono diventato un fitness nerd. Ora tocca a te.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone
Non ero un fitness nerd

Dieci anni fa fumavo, non facevo sport, la mia dieta era basata sulla pasta burro e parmigiano. Al mio corpo chiedevo solo la cortesia di portare in giro la mia importantissima testa.

Dieci anni fa ho compiuto trent’anni. E ho capito che dovevo avere un progetto per il mio corpo. Del resto avevo un’idea di carriera, progettavo di tutto, da nuove startup a viaggi in località esotiche, perché mai non avrei dovuto avere un piano per il corpo? È stata una grande idea. E ora, dieci anni dopo…

…vorrei reclutarvi!

Basta con questa dicotomia tra intellettuali e sportivi. Basta con l’idea che il corpo debba solo portare in giro la testa. Voglio reclutarvi, rendervi più sani, più felici e, con l’occasione, anche più attraenti. Ma, prima di tutto, che cosa è successo negli ultimi dieci anni?

Da zero a crossfit

Per passare dalla vita sedentaria al CrossFit e al sollevamento pesi, ci sono voluti anni di esperimenti, letture e workout sbagliati. Ho iniziato con la corsa, ho continuato con la palestra, ma senza un piano strutturato. Ho provato a fare di tutto un po’, pensando che tutto potesse contribuire. Poi ho iniziato a studiare meglio i corpi degli altri…

Guarda i corpi degli altri

Sai come ho scelto Crossfit? Un giorno ero in palestra e mi sono guardato intorno: nessuno aveva un corpo che mi interessasse avere, tranne gli atleti che facevano CrossFit. Quindi sono entrato in un “box” e ho chiesto di fare una lezione di prova. Due anni dopo il mio corpo sa fare cose nuove ed è molto più simile a quello che vorrei.

10 anni sono serviti

I miei dieci anni di esperimenti non sono stati anni persi. Ho commesso quegli errori che mi servivano per capire cosa volessi fare e come. Oggi ho capito che non posso diventare un esperto di fitness, per questo affido la pianificazione dei miei workout a Nico che si allena tutti i giorni da 18 anni e che ha persino aperto una sua palestra. Ho capito che non si può diventare prima asciutti e poi tonici: prima devi far crescere i muscoli, poi puoi permetterti di mangiare di meno. Che mangiare poco e allenarsi tanto è una cosa patologica che porta quasi tutti a non avere nessun progresso. A tutto questo mi sono serviti questi dieci anni. I principi che ho imparato li ho sintetizzati nei paragrafi qui sotto.

Sono felice se muovo il mio corpo

Alcuni di voi già lo sanno. Ma dal movimento del corpo dipendono una marea di endorfine, droghe naturali che servono a farci stare bene. A rilassarci. A rendere le giornate più serene e piacevoli. E basta qualsiasi tipo di esercizio. Anche una passeggiata di 15 minuti.

Scienziati e pedagoghi illustri, a partire da Maria Montessori, hanno rivelato la profonda connessione tra capacità cognitive e movimento. Chi si muove impara più rapidamente, ragiona e ricorda meglio. La prossima volta che hai un problema, prova a fare sport per mezz’ora.

Correre è una forma di meditazione

Non corro più da tempo, ma finché l’ho fatto non solo ho avuto il vantaggio di essere più felice e più intelligente, ma anche più sereno. La ragione la sottolinea Haruki Murakami nel suo bellissimo libro L’arte di correre. Se non hai altri strumenti per metterti in forma, la corsa è il primo da sperimentare: è gratis, si può fare ovunque con il minimo di attrezzatura.

Tutti possono sollevare cose pesanti

Non solo possono, ma dovrebbero. È dimostrato che l’uso dei pesi è il miglior moltiplicatore della forza muscolare, aiuta a rafforzare le ossa a tutte le età e fa partire i meccanismi metabolici più sani. Non serve diventare dei fustini, ma serve per avere un addome ed una schiena forti e sane. E anche ad evitare il mal di schiena.

Nel dubbio, squat

Il movimento più completo, più “semplice”, più efficace è lo squat. Chi domina lo squat ha le chiavi del fitness. Da piccoli prima di imparare a camminare ci siamo allenati facendo squat su squat, senza che nessuno ce lo insegnasse. Poi ci hanno detto di stare seduti su una sedia, e abbiamo disimparato questo movimento fondamentale. Tempo di recuperarlo.

Le palestre contano sul fatto che tu non ci andrai

Se vai in una palestra “normale” per favore cancella immediatamente il tuo abbonamento. Iscriviti solo in un posto dove verrai seguito personalmente, vai in un posto che costa tantissimo (pensa al senso di colpa se salti una lezione!) oppure trova un atleta che faccia il personal trainer e fai un piano con lui/lei.

Chiunque si può trovare a suo agio in palestra

Mi sento a mio agio solo in un mondo fatto di parole. Mi ci sono voluti dieci anni per sentirmi a mio agio in un mondo fatto di corpi in movimento, ma oggi entro in palestra, sorrido e saluto chi c’è. Se ce l’ha fatta un nerd come me ce la puoi fare anche tu.

La palestra ce l’hai in bocca

Ti alleni da morire e niente nuovi muscoli? Si vede che non mangi bene. Ti alleni e non dimagrisci? Stai sbagliando macro-nutrienti. Ti alleni e sei senza energia? Non hai mangiato le cose giuste. Ad ogni tipo di allenamento corrisponde un regime nutrizionale specifico. Studiatelo o chiedi ad un consulente.

Fai la cosa che ti piace

Lo sport che fa meglio è quello che fai con più frequenza. Se posturale ti annoia, iscriviti a tango acrobatico. Se hai la passione per la pallavolo, molla la palestra. Se ti piace correre, fuggi dalla piscina. Fai quello che ti va, è il primo passo per avere successo.

No zero days

È il mio principio da due anni a questa parte: ogni giorno si fa qualcosa col corpo. Naturalmente faccio le scale, evito di prendere l’auto quando posso camminare. Ma, oltre a questo, metto intenzionalmente nel mio calendario almeno una passeggiata al giorno, se non una sessione in palestra. Se non lo faccio passo tutta la giornata in stato comatoso. Non importa se fa freddo, nevica, piove: ti copri ed esci.

Danza con il corpo che hai

Molto del fitness ha a che vedere col modificare il proprio corpo, con l’aderire a un proprio schema mentale, o con un’immagine imposta dalla società. Tutti quelli che oggi sono in forma sono stati fuori forma, quindi abbiamo tutti il diritto di fare fitness con il corpo che abbiamo.

Ora è il tempo

Spero di averti fatto venire voglia di spegnere lo smartphone, di alzarti in piedi e di fare almeno dieci air squat, se non di andare a ricercare dove fanno la tua disciplina preferita. Io ormai sono un fitness nerd. Ci sono voluti dieci anni, ma ora sto alla grande.

Ti auguro la stessa cosa.

Write a Comment

Comment