in Blog

Proposte

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Se sei allo scoperto su Internet ogni giorno nella tua mailbox arrivano nuove proposte. C’è un’infografica da includere nel tuo blog. Una nuova risorsa da scoprire e da linkare. C’è chi ti offre di scrivere per il tuo blog gratuitamente. C’è chi vuole persino pagarti per avere i tuoi contenuti sul suo blog.

La caratteristica di tutte queste proposte è di non essere richieste. Non le abbiamo cercate. Ci sono atterrate sullo schermo e siamo inclini a valutarle negativamente perché sono – molto spesso – spam. Ma possiamo vederle anche da un altro punto di vista: le possiamo valutare positivamente perché sono idee gratuite, che sono fiorite nel nostro giardino digitale senza che noi muovessimo un dito.

Non c’è una valutazione unica che si può dare a tutte queste opportunità. Oggi chiunque può analizzare il vostro profilo pubblico o il vostro blog e automatizzare una mail personalizzata al punto giusto da sembrare una richiesta personale.

L’unica distinzione che possiamo fare è tra quello che siamo andati a cercare attivamente, quello che abbiamo tirato fuori dal web e quello che, invece, ci è stato spinto davanti agli occhi. Insomma per farla anglosassone, la grossa differenza è tra pull e push.

E nella mia esperienza pull vince ancora su push 9 volte su 10.

Write a Comment

Comment